BASKET: A1-A2

Milano si prepara al doppio impegno di Eurolega, tornando alla vittoria in campionato contro Trento, cosi come Venezia battendo Cremona e rimane al secondo posto, insieme ad Avellino che ha espugnato, Brindisi.

Ad una giornata dalla conclusione, del girone d’andata tutto ancora aperto per le final eight, Sassari e Virtus Bologna con i successi interni, su Trieste-Brescia, raggiungono l’Alma e l’Happy Casa.

In chiave salvezza, due punti importanti quelli conquistati, da Cantù a Torino, Pistoia e Reggio Emilia, in casa con Varese-Pesaro.

Happy Casa Brindisi-Sidigas Avellino (68-70). La partita si decide nell’ultimo periodo,  Sykes in penetrazione firma il nuovo sorpasso Sidigas (65-66), mentre i liberi di Nichols e Filloy portano il vantaggio a + 4 (65-69). A 14 secondi dalla fine Banks realizza la bomba del – 1 (68-69), mentre Nichols questa volta dalla lunetta fa 1/2 (68/70). Banks non ne approfitta sbagliando la tripla, ed Avellino ottiene la terza vittoria consecutiva. (Banks 24 C.Green 18 Nichols 16).

Umana Reyer Venezia- Vanoli Cremona (78-67). Nel 2 periodo, Tonut dopo il parziale di 21/6 Vanoli (26/34), si carica la Reyer sulle spalle e con 7 punti negli ultimi 2 minuti, riduce le distanze sul – 1 (33-34). Al ritorno in campo, il nazionale azzurro è ancora protagonista ed insieme a Stone e Washington, fanno scappare Venezia sul + 7 (54-47) a fine 3 quarto. All’inizio dell’ultimo periodo, la tripla di Bramos porta il vantaggio in doppia cifra (60-50 al 32), ma Cremona trascinata da Stojanovic torna a – 8 (73-65 minuto 39). A mettere al sicuro il ritorno al successo di Venezia, è Stone da 3 (78-67) a 34 secondi dalla sirena. (Watt  18 Ricci 15 Tonut 14).

AIX Armani Exchange Milano-Dolomiti Energia Trentino (86-78). Dopo un 1 tempo equilibrato, chiuso 39/40 dalla schiacciata di Kuzmiskas il lituano alla ripresa del gioco insieme a Cinciarini e Della Valle, fa cambiare marcia ed arrivare al massimo vantaggio (62-47 al 29) Milano. Trento non molla, Marble e Pascolo la portano per due volte sul -9 (64-55 e 73-64). Della Valle a 1.36 dalla fine, chiude la partita con una palla rubata e assist per Cinciarini, la tripla del nuovo + 15 (84-69). (Gudaitis 19 Della Valle 18 Marble 14).

Fiat Torino-San Bernardo Cantù (96-106). Nessuna delle due squadre riesce a fare break, quando Udanoh ad 1 minuto dalla conclusione con un semi-gancio (89-91) e Carr sbaglia il step back, Cantù sembra avere la vittoria in mano. Invece Hobson ruba palla a Gaines serve Dallas Moore che schiaccia ristabilendo la parità (91-91) e si va all’Overtime. Jefferson con un gioco da 3 punti e Blakes fanno allungare Cantù sul +5 (93-98 al 44). Torino non riesce più, a fare canestro e Jefferson con un appoggio (96-102) da il colpo del ko, alla gara. (Gaines 26 Jefferson 22 Carr 21)

Virtus Bologna-Germani Leonessa Basket Brescia (88-80). La Segafredo parte subito forte e con il rientrante Aradori vola sul + 11 (15-4 al 5). Brescia dopo un lungo inseguimento, ad inizio 3 periodo con il canestro più tiro libero di Beverly mette il naso avanti (47-50 minuto 24). Taylor e Mbaye fanno reagire la Virtus (63-58) ma la tripla sulla sirena di Laquintana, fissa il punteggio sul 63-63 al 30. Negli ultimi 10 minuti, ancora Taylor e Mbaye mettendo a referto 16 punti, danno lo strappo alla partita riportano il vantaggio, in doppia cifra (81-70). (Taylor 22 Cunnighan 16 M’Baye 14).

Banco di Sardegna Sassari-Alma Trieste (102-97). I padroni di casa ad inizio 2 quarto con i liberi di Bamforth, allungano sul + 10 (32-22 al 13). La tripla di Wright a 7 secondi dalla sirena riduce le distanze a -12 (51-39), alla fine del 1 tempo. La situazione non cambia al ritorno in campo, Pierre da 3 firma il massimo vantaggio (70-50 minuto 26). Trieste non molla e arriva fino a -5 (85-80 al 35) con il gioco a 2 Cavallero-Mosley. A spegnere la rimonta degli avversari, ci pensa Cooley che continua a dominare sotto canestro riportando il vantaggio sul +10 (95-85), chiudendo la partita. (Fernadez 25 Cooley 24).

Oriora Pistoia-Openjobmetis Varese (71-65). Grande equilibrio nei primi 20 minuti, che si concludono 36/35 con la bomba sulla sirena, di Dominique Johnson. I sorpassi e controsorpassi proseguono anche alla ripresa del gioco e tutto si decide negli ultimi possessi. L’ex Dominique Johnson con un step back, Peak rubando palla ad Avramovic e volando in contropiede, fanno allungare Pistoia sul + 5 (69-64 al 39). Varese spreca le ultima chance di riaprire la partita, con Avramovic e Scrubb ed il PalaCarrara può festeggiare il ritorno alla vittoria. (D Johnson 26 Archie 19).

Grissin Bon Reggio Emilia-VL Pesaro (108-66). Pesaro riesce a rimanere in partita, fino al 5 minuto quando Aguilar con tre canestri dai 6,75 porta sul + 10 (35-25), la Grissin Bon alla fine del 1 quarto. La squadra di Galli non reagisce, mentre il solito Aguilar insieme a Candi-Gaspardo-De Vico, tutti e quattro in doppia cifra, fanno dilagare Reggio Emilia nel 2 e 3 quarto. (Aguilar 20 Blackmon e Mockevicius 16).

A2

Primi verdetti della stagione, ad Ovest la Fortitudo trascinata da Hasbrouck espugna 89-95 Roseto , chiude il girone d’andata al primo posto e va in fuga, allungando a + 6 approfittando della seconda sconfitta consecutiva, di Treviso a Udine.

Ad Ovest continua il duello fra Bergamo battendo 75-78 Tortona e la Virtus Roma, tornata alla vittoria al PalaEur 100/81 contro Legnano Mvp Roderick e Moore, successi anche di Montegranaro, Verona, Latina, e Biella, che ottengono la qualificazione alle final eight.

Massimiliano Amato @nocciolone