BASKET: A1-A2

Pronto riscatto di Milano dopo, il doppio ko in Eurolega vincendo a Trieste, chiude il girone d’andata a 28 punti, sale al secondo posto Avellino, con il settimo successo consecutivo contro Pistoia.

Altro passo falso in trasferta, per Venezia a Brescia e viene raggiunta al terzo posto, da Cremona che senza problemi ha battuto, Reggio Emilia.

Conquistano le final eight, Sassari, Brindisi e Virtus Bologna espugnando Cantù-Trento-Varese, Pesaro dove faceva il suo esordio in panchina Boniciolli, si aggiudica la sfida salvezza con Torino.

Germani Brescia-Umana Reyer Venezia (72-70). La Reyer andata alla pausa lunga sul + 8  (34-42), al ritorno in campo subisce la rimonta della Germani, che con la schiacciata di Cuinnghan, effettua il sorpasso (52-51 al 28). Da quel momento la partita diventa punto a punto, Brescia quando piazza un parziale di 10/0 ed arriva al massimo vantaggio (68-59), sembra avere la gara in pugno. Venezia sfruttando l’antisportivo di Cunnighan, con il 2/2 di Tonut torna, ad un possesso di distanza (70-68 al 39). Nell’ultimo minuto nessuna delle due squadre riesce a fare a canestro, a 6.6 Stone ha l’ultimo possesso ma la gran difesa di Cunnigham, non gli fra prendere l’ultimo tiro. (Hamilton 20 Cunnighan 17 Beverly e Washington 14).

San Bernardo Cantù- Banco di Sardegna Sassari (88-97). I padroni di casa nonostante l’assenza di Udanoh, grazie al duo Jefferson-Gaines, riescono a ridurre le distanze, sul 45-46 alla fine del 1 tempo. La situazione si ripete anche nel 3-4 quarto, il Banco prova a scappare, con la tripla di Polonara (63-69 al 28) ma Mitchell a 4 minuti dalla fine, ristabilisce la parità (81-81). La bomba di Bamorth il semigancio di Thomas, danno lo strappo definitivo alla partita (85-91 al 37), mentre a mettere al sicuro la final eight, ci pensano Smith e Spissu dalla lunetta. (Mitchell 31 Bamforth e Jefferson 24).

VL Pesaro-Fiat Torino (102-98). L’equilibrio viene spezzato, a fine 2 quarto dall’ex Dallas Moore, che permette alla Fiat di andare negli spogliatoi, avanti di 8 punti (39-47). Il 3 quarto si apre, con il break di 13-2 Vuelle, che con la tripla di Blackmon mette, il naso avanti (54-51 al 22). Nel 4 periodo Wilson a 10.4 secondi dalla fine, porta Torino sul +  3 (83-86), ma sulla sirena la tripla di Artis (86-86), che colpisce il ferro e poi termina nella retina, manda le 2 squadre all’Overtime. Nel supplementare la partita è decisa, dalle triple di Blakcmon e Artis (100-95). (Blackmon 33 Mccree 28 Wilson 23).

Dolomiti Energia Trentino-Happy Casa Brindisi (76-79). L’Aquila nei primi 2 quarti, prova per due volte ad allungare (19-9 e 46-36), ma l’Happy Casa grazie al trio Brown-Banks-Chappell, riduce le distanze a – 5 (48-43), alla pausa lunga. Dopo un 3 quarto equilibrato (59-58), il protagonista degli ultimi 10 minuti è Moraschini, che prima realizza dai 6,75 il sorpasso (66-69 al 36), dopo il 2/3 e la parità di Gomes (76-76) sulla sirena, la tripla che permette a Brindisi, di qualificarsi, alla Coppa Italia. (Banks 22 Marble 18 Chappell 17).

Sidigas Avellino-Oriora Pistoia (82-78). La squadra di Ramagli, ad inizio 2 quarto con un break di 0-10 e la tripla di D.Johnson, allunga a +9 (20-29). La Sidigas dopo un lungo inseguimento, alla ripresa del gioco trascinata da Filloy, ribalta la situazione (50-49 al 24). L’italo-argentino nel 4 quarto insieme a Nichols, è il protagonista del parziale di 8-0 (70-62 al 33) con cui Avellino tenta, di dare la spallata decisiva. Pistoia non molla e Krubaly ad 1.36, la riporta ad un possesso di distanza (78-76). Peak prima mette il canestro, del nuovo – 2 (80-78), poi sbaglia la tripla del sorpasso,  mentre Filloy dalle lunetta, chiude la partita. (Sykes 23 Krubaly 21 Nichols 20).

Alma Trieste-AIX Armani Exchange Milano (73-77). L’Alma rientra in partita, nel 2 quarto ristabilendo la parità (27-27), con un parziale di 12-0 e il gioco da 3 punti, di Cavallero. Trieste trascinata dal suo pubblico, prende coraggio e con le triple di Fernadez-Cavallero, arriva al massimo vantaggio (52-45 al 28). Gudaitis insieme a Cinciarini, si carica la squadra sulle spalle e a 2 minuti dalla conclusione, con un gancio riporta l’Armani avanti (69-70). Negli ultimi 2 minuti, dopo il jumper di Knox (71-70) a decidere il match, sono le bombe di Bertans e Jerrels (71-76), che fanno conquistare la quattordicesima vittoria stagionale, in campionato a Milano. (Jerrels 19 Bertans Knox e Mosley 14).

Vanoli Cremona-Grissin Bon Reggio Emilia (98-81). La Grissin Bon replica, al primo allungo dei padroni di casa firmato Saunders (43-34), riducendo le distanze a – 4 (43-39 al 17), con Candi e Allen. Il 2/3 di Ruzzier manda le due squadre, negli spogliatoi sul 49/42. La partita si decide, a metà 3 quarto Diener-Mathiang Ricci piazzano, un nuovo parziale di 9-0 (63-53) mentre la schiacciata del centro sud-sudanese, fissa il punteggio sul 71-59 al 30. Nell’ultimo quarto Cremona, non permette a Reggio Emilia di riavvicinarsi, portando il massimo vantaggio, sopra i 20 punti. (Mathiang e Rivers 18).

Openjobmetis Varese-Segafredo Virtus Bologna (79-86). La Segafredo vanificato, il primo tentativo di fuga ad inizio 2 quarto, con la tripla di Cournooh vola, sul + 12 (22-34). Varese cambia marcia, a metà 3 periodo e grazie al duo Tambone-Avramovic, effettua il sorpasso (56-54 al 29), a cui rispondono subito le triple di Martin e Baldi Rossi (56-60). Varese riesce a rimanere in partita fino al 36, quando dopo il canestro dai 6,75 del -10 (58-68) di Cournooh, Archie e Scrubb la riportano, ad un possesso di distanza (65-68). Martin fa riallungare (69-77 minuto 37), la Virtus che mette al sicuro il successo, con il canestro in allontanamento di Moreira, a 55 secondi dalla sirena. (Taylor 21 M’Baye e Scrubb 15).

A2

Nel big match della 1 giornata di ritorno, la Fortitudo domina 96-71 contro Verona, dove oltre al solito Hasbrouck 20, vanno in doppia cifra Cinciarini 17, Leunen 15 e Venuto 12.

Torna alla vittoria Treviso 72-98 a Ferrara e rimane, al secondo posto insieme a Montegranaro, che ha espugnato 72-93 Jesi Mvp Chilo 24 e Amoroso 21.

Ad Ovest Bergamo conquista la vetta solitaria, battendo 89-74 Scafati grazie al duo Roderick 26-Taylor21, sfruttando la sconfitta della Virtus Roma 92-86 a Cassino, dove oltre al miglior Pepper della stagione, si è messo in evidenza il neo acquisto Hall.

Agganciano Latina sconfitta in casa da Casale Monferrato, Rieti e Capo d’Orlando con il successo in trasferta a Biella aggiudicandosi, il derby siciliano contro Agrigento.

Massimiliano Amato @nocciolone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...