BASKET: A1-A2

Milano schiera Nunnally che doveva scontare, una precedente squalifica e perde a tavolino contro Pistoia, ne approfitta Venezia riducendo le distanze a -4, espugnando Pesaro.

Sconfitte in trasferta anche per Cremona-Avellino, contro Cantù-Virtus Bologna e vengono agganciate al 3 posto, da Brindisi con la vittoria all’overtime, a Sassari.

Trento pone fine, al buon momento di Brescia riportandosi in zona play-off, cosi come Trento con il successo su Varese  Torino si aggiudica lo scontro salvezza, con Reggio Emilia causando l’esonero di Cagnardi, sostituito da Pillastrini.

Dolomiti Energia Trentino-Openjobmetis Varese (74-71). Marble in penetrazione riporta per la seconda volta, i padroni di casa in doppia cifra chiudendo, il 1 tempo 37/26. L’Openjobemetis reagisce al ritorno in campo, arrivando fino a – 2 (52-50) al termine del 3 quarto, con i canestri di Scrubb e Iannuzzi. Nel 4 periodo, Trento riallunga con un parziale di 9-0 firmato Forray-Flaccadori (59-50 al 32), ma Avramovic a 13.8 secondi dalla fine realizza, la bomba del -1 (70-69). Forray Moore e Craft fanno 2/2 dalla lunetta, mentre sulla sirena Avramovic sbaglia la tripla, dell’overtime. (Avramovic 21 Forray 14).

Segafredo Virtus Bologna-Sidigas Avellino (88-66). Il big match della 18 giornata, si decide nel 2 quarto quando la Segafredo trascinata dal duo Punter-Martin, piazza un micidiale parziale di 19-0 (44-30). Sykes tiene in partita, Avellino alla ripresa del gioco ed alzando la parabola sulla sirena, fa terminare il 3 periodo 70/56. A mettere al sicuro i 2 punti, negli ultimi 10 minuti ci pensa Pajola, con due triple portando il vantaggio sopra i 20 punti(82-61), a 4 minuti dalla conclusione. (Sykes 25 M’Baye 19)

VL Pesaro-Umana Reyer Venezia (86-89). La squadra di Boniciolli a fine 2 quarto, vola in doppia cifra (46-25 al 28) con la stoppata e tripla, di Murray. Pesaro riparte forte anche nel 3 quarto, ma la Reyer trovando finalmente la via del canestro da 3, con il tiro in sospensione di Bramos sulla sirena riduce lo svantaggio, a -9 (67-59). Nell’ultimo quarto, il greco è immarcabile dai 6,75 e con la terza tripla, in pochi minuti Venezia effettua il sorpasso (83-86 al 38). Risponde subito Zanotti (89-89) e nel finale punto a punto, decidono i liberi di Bramos. (Blackmon 29 Bramos 22).

Banco di Sardegna Sassari-Happy Casa Brindisi (98-103). Grande equilibrio nei primi 20 minuti, che si chiudono 43/48 con il 3/3 dalla lunetta di Banks. Nel 4 periodo la Dinamo, prova a dare lo strappo alla partita (77-71 al 32), con un altra tripla del miglior Spissu della stagione. Reagisce subito l’Happy Casa e Walker prima con un runner, effettua il sorpasso (79-80 a 36) poi con un gioco da 3 punti, manda le due squadre all’Overtime. Nel supplementare, Moraschini-Chappell piazzano con un bomba e in contropiede, un mini-break di 0-5 (96-101 al 44) che chiude, la partita. (Banks 26 Spissu 22).

Fiat Torino-Grissin Bon Reggio Emilia (77-58). Parte forte la Grissin Bon (4-16), ma la Fiat reagisce e nel 2 periodo con la tripla di Portanese (23-22 al 13), mette il naso avanti. Nell’ultimo minuto del 3 quarto, Rivers risponde all’allungo degli avversari (59-47), con un piazzato e dalla lunetta riduce le distanze, – 3 (54-51). Nell’ultimo periodo, Dallas Moore-Hobson-Cotton-Poeta sono i protagonisti, del parziale di 13-3 (71-56 al 38), con cui Torino riesce a tornare, alla vittoria. (Moore 20 Allen 12).

Germani Basket Brescia-Alma Trieste (77-85). La gara si decide nei primi minuti, Sanders con una tripla da il via ad un break di 3-18 (9-20 al 6), poi Fernadez dai 6,75 il 2/2 di Strautins fanno volare l’Alma sul + 17 (15-32). Nel 2 quarto appena la Germani prova a riavvicinarsi (28-37), il trio Wright-Dragic-Sauders riporta il vantaggio, in doppia cifra (37-52).  Brescia reagisce dopo la tripla del +22 (47-69) di Fernadez e con la penetrazione di Abass, prova a riaprire la partita (70-78) a 2.17 dalla fine. Rispondono Sanders e Wright, che con un mini parziale di 5-0 spegnono, le speranze di rimonta del Palaleonessa. (Wright 27 Cunnighan 19).

Acqua San Bernardo Cantù-Vanoli Cremona (82-66). I padroni di casa fin dalla a 2, fanno capire di non aver risentito del cambio in panchina e con la schiacciata di Jefferson, a metà 1 quarto allungano sul + 13 (18-5). Cremona non riesce a trovare contro misure, all’attacco canturino e Blakes realizza la tripla, del +20 (38-18 al 13). Al ritorno in campo Cantù sembra in pieno controllo, ma nel finale Cremona con l’appoggio di Mathiang del – 7 (71-64 al 36), riapre la partita. Jefferson-Blakes-Mitchell-Udanoh piazzano, un break di 11-2 (82-66) mettendo al sicuro i 2 punti, ad 1 minuto dal termine. (Jefferson 24 Crawford 17).

Oriora Pistoia-AIX Armani Exchange Milano (20-0). Milano schiera Nunnally squalificato, ed oggi il giudice sportivo ha assegnato la vittoria a tavolino, a Pistoia.

A2

La Fortitudo torna alla vittoria, 104-81 contro Jesi mettendo a referto 5 giocatori in doppia cifra, Sgorbati-Hasbrouck-Venuto-Rosselli-Fantinelli.

Rimane a -2 Montegranaro, battendo in casa 84-72 Forlì trascinata dal duo Corbett 17-Simmons 14, secondo successo consecutivo di Treviso dominando 92-49 con Cento, miglior realizzatore Tessitori 17.

Nel girone Ovest Rieti vince, 79-73 contro Casale Monferrato e si porta a -2 dalla Virtus Roma, grazie alla doppia-doppia di Bobby Jones (18 p e 12 r), torna a conquistare i due punti anche Bergamo, espugnando 83-92 Agrigento Mvp Taylor 24.

Massimiliano Amato @nocciolone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...